Marcatura CE giocattoli da 0 a 3 anni

//Marcatura CE giocattoli da 0 a 3 anni

Marcatura CE giocattoli da 0 a 3 anni

La marcatura CE dei giocattoli da 0 a 3 anni è un iter obbligatorio per poterli immettere legalmente e liberamente sul Mercato Comunitario, in conformità alla Direttiva 2009/48/CE che li disciplina.

La marcatura CE viene eseguita dal fabbricante o dall’importatore del giocattolo, il quale deve redigere il fascicolo tecnico completo dei documenti richiesti dalle leggi cogenti.

CEC.Group Ti spiega passo per passo come procedere correttamente.

Tutti i giocattoli devono essere marcati CE?

TUTTI i giocattoli, che si possano definire tali e che non rientrino nelle eccezioni previste dalla direttiva giocattoli 2009/48/CE, devono essere marcati CE.

Data la tipologia dei destinatari dei giocattoli, ovvero “tutte le persone al di sotto dei 14 anni di età”, appare evidente che siano necessarie delle distinzioni, dettate innanzitutto dall’età. Infatti, da 0 a 14 anni l’attività ludica effettuata con un giocattolo ha sostanziali e numerose differenze.

Il limite più marcato ed indicato dalla stessa direttiva è quello della soglia dei 3 anni (36 mesi).

Quali rischi si devono analizzare per la corretta marcatura CE dei giocattoli?

Si dedica particolare attenzione ai giocattoli destinati ai bambini tra 0 e 3 anni, limite specificamente indicato nella legge, per motivi di sicurezza facilmente comprensibili.

Sotto ai 36 mesi, infatti, i bambini non hanno ancora sviluppato la capacità di valutazione di numerosi pericoli nei quali possono incorrere.

Inoltre, i neonati imparano a conoscere le cose mettendole in bocca quindi è necessaria una maggiore attenzione a diversi aspetti che possono generare pericoli.

Per i bambini da 0 a 3 anni, i giocattoli sono generalmente semplici e richiamano forme basilari. Sono anche di dimensioni importanti, rapportate agli utilizzatori, proprio per evitare l’introduzione completa nella bocca.

Chi scrive è stato salvato dalla tempestività della nonna che gli ha estratto dalla gola un tappo corona, dopo averlo capovolto a testa in giù. C’è da sottolineare però che allora non c’erano le precauzioni di adesso e neppure c’erano in giro tanti tappi corona. Però uno io lo trovai.

Tra i giocattoli più utilizzati nella prima infanzia ci sono peluche, lettere, numeri, forme da incastrare e moltissimi altri giochi realizzati con i materiali più vari, dalla plastica al legno alla stoffa.

Tutti questi prodotti devono essere privi di sostanze nocive che migrino verso l’esterno e quindi entrino in contatto con il bambino.

I giocattoli non devono avere parti spigolose o taglienti e devono avere un peso che non li faccia diventare pericoli se lanciati contro altri bambini.

Le piccole parti staccabili devono essere assenti ed anche quando presenti, solo per i più grandi, devono essere fissate saldamente, in modo da non poter essere staccate con una forza di 10 kg.

I giocattoli devono rispettare la norma EN 71 nelle sue estensioni pertinenti ad ogni specifico tipo di giocattolo. Tuttavia, se il fabbricante non è in grado di dimostrare questa conformità deve rivolgersi ad un organismo notificato per ricevere un certificato di conformità che non sostituisce, ma integra la marcatura CE.

In cosa differiscono nei giocattoli per i bambini maggiori di 3 anni?

Per i giocattoli non destinati ai bambini da 0 a 3 anni è necessario che sia presente sull’etichetta il simbolo di divieto, che non è però obbligatorio se il giocattolo è palesemente destinato a bambini di età superiore. Per esempio una bicicletta o dei pattini a rotelle.

Vietare l’uso da 0 a 3 anni, anche per giocattoli che potrebbero essere adatti a tale età, è una facoltà del fabbricante, contrariamente a quanto pensano alcuni funzionari ed alcuni addetti di laboratorio che lo considerano illegale.

Il fabbricante può destinare a chi vuole i suoi giocattoli. Se egli non vieta l’utilizzo da 0 a 3 anni i giocattoli pericolosi commette un illecito ma se mette il simbolo vietato da 0 a 3 anni su giocattoli che invece sarebbero adatti a bambini di questa età, non commette alcun illecito ed opera in favore della sicurezza.

A noi sembra logica e buon senso, ma queste sono due merci non sempre reperibili.

Come si fa la marcatura CE dei giocattoli, inclusi quelli da 0 a 3 anni?

La marcatura CE dei giocattoli, inclusi quelli da 0 a 3 anni viene eseguita dal fabbricante del prodotto il quale deve redigere il fascicolo tecnico (o documentazione tecnica), corretto e completo di tutti i documenti richiesti dalla legge.

Il fascicolo tecnico non può non contenere:

Come per tutti i prodotti l’analisi dei rischi è il punto di partenza del fascicolo tecnico. Ad essa deve seguire di conseguenza un manuale d’uso e di manutenzione che includa avvertenze sui rischi residui, scritto in un linguaggio semplice e comprensibile da chiunque.

Come fare la marcatura CE se il giocattolo è d’importazione?

Nel caso in cui il giocattolo provenga da un Paese extra UE, la marcatura CE spetta all’importatore il quale assume per legge il ruolo di fabbricante.

Infatti, non è sufficiente importare un prodotto perfettamente conforme alle leggi, ma è necessario che anche il soggetto che importa quel prodotto, si conformi alle leggi che lo riguardano e si attivi per preparare tutta la documentazione prevista dalla legge.

Occorre ribadire che il fascicolo tecnico e la marcatura CE non si possono sostituire con dei certificati perché un certificato riguarda sempre e solo un campione mentre il fascicolo tecnico riguarda ogni singolo pezzo prodotto e immesso nel mercato comunitario.

Ti serve la marcatura CE dei giocattoli da 0 a 3 anni e oltre? Sei un produttore o un importatore e Ti serve il fascicolo tecnico?

La CEC.Group Ti aiuta e mette a Tua disposizione le proprie professionalità.

Sei produttore o importatore? Hai bisogno di maggiori informazioni per la marcatura CE dei giocattoli da 0 a 3 anni e oltre?

Chiedere informazioni e ricevere risposte e/o preventivi è gratuito.

Se decidi di lavorare con noi, ti guideremo passo passo nella procedura necessaria ad immettere i tuoi prodotti nel Mercato Comunitario corredati della documentazione prevista dalla legge. Siamo consulenti per centinaia di aziende che si affidano a noi.

NOTA IMPORTANTE:

tutte le leggi indicano la necessità di verificare, monitorare ed aggiornare con periodicità il fascicolo tecnico per poter sempre gestire il rischio e la conformità del prodotto.

La CEC.Group possiede le competenze richieste ed offre anche il servizio di gestione del fascicolo tecnico ai clienti che lo richiedono.  Rimaniamo a disposizione per tutte le informazioni necessarie.

Seguono alcuni approfondimenti che potrebbero interessarti:

CEC.Group Ti aggiorna e ti premia: entra nel CEC Club!

CEC Club
Entrando a far parte di CEC CLUB puoi usufruire di ulteriori servizi utili al Tuo lavoro! Scopri di più cliccando questo link! 

Se hai una webcam ci potremo anche vedere con Skype, e non saremo solo una voce o una mail.

Siamo i migliori? Non spetta a noi dirlo, ma certamente siamo onesti!

CEC.group_Iso_9001

By |2022-11-22T14:00:10+00:00novembre 21st, 2022|giocattoli|0 Comments

About the Author:

Sono l'ing. Renato Carraro, laureato in meccanica e specializzato in gestione aziendale. In 40 anni di attività professionale ho conosciuto moltissime aziende di varie dimensioni ed in tantissimi settori economici. Mi occupo di marcatura CE da quando questa è diventata obbligatoria per le aziende, cioè ormai da 20 anni. I miei studi e le mie esperienze mi consentono di affrontare problematiche tecniche molto diverse, nei più disparati ambiti industriali. La consulenza che posso fornire è relativa alle norme da applicare ed alle direttive da rispettare. Il nostro studio fornisce inoltre consulenza sui seguenti ambiti: - registrazione di marchi - brevetti - perizie - progettazioni ( oleodinamiche e meccaniche ) - sistemi di gestione per la qualità ISO 9001 2015

Leave A Comment