Gli italiani sono unici, anche per questo.

//Gli italiani sono unici, anche per questo.

Gli italiani sono unici, anche per questo.

Premessa al mio intervento

Devo ringraziare tutti coloro che hanno partecipato e partecipano alla vita di questo blog, grazie a Voi ed a coloro che hanno deciso di affidarsi a noi per la consulenza sulla marcatura CE, abbiamo raggiunto un nostro obiettivo a lungo perseguito: poter svolgere il nostro lavoro indipendentemente dal momento e dal luogo in cui ci troviamo.

Certo gli strumenti sono internet e la nuova tecnologia, ma senza i protagonisti cioè Voi, tutto ciò sarebbe sterile ed inutile.

Detto questo vorrei fare alcune riflessioni che spiegano o integrano le spiegazioni del, perchè gli italiani sono unici e le motivazioni che rendono per noi unica ed epocale questa crisi.

Antefatto

Nel blog ci sono tutti i riferimenti per raggiungerci e c’è scritto tra l’altro “l’esperto è sempre on line”, ciò significa che non abbiamo intervalli durante il giorno e non rispettiamo un orario d’ufficio predefinito e tutto ciò per scelta di politica commerciale, così come al telefono risponde direttamente il tecnico ed il personale d’ufficio fa altro, che non da filtro per chi telefona.

Abbiamo quindi ricevuto e risposto a mail anche dopo la mezzanotte ed a volte abbiamo anche concluso dei contratti in questi orari.

Aver ricevuto una telefonata alle 23,15 con il seguente esordio: “ho letto che l’esperto è sempre on line, quindi ho provato a telefonare e visto che mi risponde vorrei sapere se le culle per bambini che ho costruito e che mi appresto a vendere devono essere marcate CE” ci ha lasciati sinceramente basiti e ci ha indotto ad alcune riflessioni.

Vero che c’è scritto che l’esperto è sempre on line, ma esiste anche un criterio interpretativo, che dovrebbe far riflettere che ci sono orari per le telefonate ed altri per esempio per le mail o gli sms, anche quelli sono on line.

Noi abbiamo contatti frequenti in USA ed in Russia, quindi ricevere telefonate in prima mattina o in tarda serata o notte (dove si collocano le 23,15 per la persona che ha telefonato?) non ci spaventa, anzi normalmente ciò può succedere.

Però non riteniamo che informazioni di lavoro siano tali, da non poter attendere il tempo di risposta di una mail, oppure la mattina seguente, per inciso va detto, che dopo aver dichiarato che ci sarebbe arrivata una richiesta formale, non abbiamo ricevuto alcunché.

Considerazioni

Quello che però ci fa riflettere, perchè questo episodio è solo la punta di un  iceberg, è il fatto che qualcuno e sono molti, investa capacità, tempo e denaro per avviare la produzione di qualcosa, senza minimamente preoccuparsi se ci siano e quali siano, le leggi che regolano il suo lavoro ed il suo prodotto.

Quando infine si pone il problema, releghi la sua eventuale soluzione a sistemi estemporanei ed in momenti quanto meno “poco convenzionali” nella giornata lavorativa.

Evidentemente la sicurezza dei prodotti e la conformità degli stessi alle leggi, non trova spazio, se non dopo aver adempiuto ad una lunga serie di altre cose, magari anche la visione della trasmissione preferita alla tivù.

Oltre al  problema sicurezza dei prodotti, ci sono tutti quelli legati alla produzione ed alla commercializzazione degli stessi, ai quali si riserva la stessa attenzione.

Da tutto ciò sorge spontanea una domanda: realmente possiamo pensare che con questa imprenditorialità possiamo uscire dalla nostra crisi?

Se il problema fosse solo della signora che telefona a mezzanotte, potremmo stare tranquilli, ma che dire di quel produttore di cabine per ascensori, destinati ad una grande firma del settore che non aveva mai sentito parlare di marcatura CE per quel prodotto?  E di coloro (multinazionali) che pensano che  i loro prodotti si possano vendere in Italia, con il manuale in inglese giusto, perchè lo fa una multinazionale tedesca? E di coloro che per rilasciare la dichiarazione di conformità fanno un’aggiunta in fattura? E di quelli che affermano che per non avere problemi di marcatura CE è sufficiente fare due aziende, una che importa e l’altra che vende?

Potrei proseguire con l’elenco fino alla noia, purtroppo però questa è la realtà, che più che noiosa è drammatica e tenuto conto che invece sul piano della creatività, dell’operosità, della capacità di rispondere alle esigenze del mercato se non siamo primi al mondo, siamo certamente tra i primi, tutto ciò fa rabbia, perchè questo è il risultato di decenni di trascuratezza nei confronti dell’istruzione (anche tecnica e professionale) e della cultura (quella generale e quella specialistica).

Uno o mille esperti “sempre on line” non risolveranno certo questo problema.

 

 

 

 

 

 

By | 2017-03-29T14:14:11+00:00 ottobre 12th, 2012|La Fattoria degli Animali (Rassegna stampa)|0 Comments

About the Author:

Sono l'ing. Renato Carraro, laureato in meccanica e specializzato in gestione aziendale. In 40 anni di attività professionale ho conosciuto moltissime aziende di varie dimensioni ed in tantissimi settori economici. Mi occupo di marcatura CE da quando questa è diventata obbligatoria per le aziende, cioè ormai da 20 anni. I miei studi e le mie esperienze mi consentono di affrontare problematiche tecniche molto diverse, nei più disparati ambiti industriali. La consulenza che posso fornire è relativa alle norme da applicare ed alle direttive da rispettare. Il nostro studio fornisce inoltre consulenza sui seguenti ambiti: - registrazione di marchi - brevetti - perizie - progettazioni ( oleodinamiche e meccaniche ) - sistemi di gestione per la qualità ISO 9001 2015

Leave A Comment