Guerra delle sigarette elettroniche – Relata refero

//Guerra delle sigarette elettroniche – Relata refero

Guerra delle sigarette elettroniche – Relata refero

Riporto testualmente ciò che mi hanno comunicato due clienti che hanno contattato in data odierna IMQ  e ciò che ha scritto ANAFE  ad un signore che ha chiesto informazioni

I° cliente

domanda: fate certificazioni sulle sigarette elettroniche?

risposta: il nostro Istituto NON certifica le sigarette elettroniche

II° cliente

domanda: dovrei fare i certificati per fare la marcatura CE  dei componenti elettrici delle sigarette elettroniche, li fate?

risposta: per marcare CE questi prodotti NON è necessario alcun certificato

Risposta ANAFE

Buongiorno,

La ringraziamo della sua preziosa segnalazione, ne faremo tesoro per la costituzione di un “messaggio” istituzionale che l’associazione utilizza per comunicare la propria posizione al mondo istituzionale.

Come probabilmente di sua conoscenza, il fenomeno del fumo elettronico si sta attestando come fenomeno di massa, con il conseguente interesse di molti imprenditori, per poter investire e creare opportunita’ professionali in questo settore.

Anafe, fondata a luglio del 2012, si propone di aggregare e successivamente tutelare i soci nello sviluppo del settore.

Tuttavia, l’assenza  di legislazione specifica, sia a livello italiano che comunitario, le varie interpretazioni delle leggi attuali e non in ultimo, l’ostracismo di interessi costituiti e contrari al mondo e-sig, rendono il processo di consolidamento dell’associazione lungo e difficile.

Nonostante gli ostacoli e la “giovane età'” dell’associazione, siamo in grado tuttavia di informare che Anafe ha già intrapreso un iter specifico, con l’appoggio ed il sostegno di professionisti dedicati, finalizzato ad una corretta azione di relazioni sia con i media, che istituzionale a livello nazionale e comunitario, e la presenza di rappresentati della Anafe in TV e su testate giornalistiche avvenuta in questi ultimi mesi ne è la riprova.

Infatti, Anafe oltre ad operare con le autorita’ Italiane è membro della ECA, ovvero Electronic Cigarette Alliance, che attualmente consta di rappresentanti delle associazioni nazionali di Italia, Olanda, Francia, Germania, Grecia e USA (tramite la TEVCA).

A livello Europeo la ECA, rappresentata in toto dal Tedesco Dac Sprengel, ha già partecipato ad incontri con la Commissione UE a Bruxelles nei mesi passati ed ulteriori incontri sono già in agenda per i mesi a venire.

Data la delicatezza della materia, ovviamente molte di queste azioni non possono essere attualmente di pubblico dominio, in quanto trattasi di strategie comunicative e di lobbying che richiedono una certa confidenzialità, anche se portate avanti nella massima trasparenza e nel rispetto delle norme Ue e nazionali.

Quindi considerando il contesto attuale, si richiede agli associati una certa pazienza, perchè molti dettagli ed azioni richiedono tempo per essere finalizzati in azioni concrete e fattive, considerando anche che le Istituzioni nazionali sono in pratica ferme dallo scorso dicembre a causa della scadenza elettorale.

Infatti sono allo studio attualmente progetti che possiamo brevemente riassumere come segue:

  • Accreditamente della Anafe presso le autorità Italiane ed eventuali ed ulteriori associazioni di categoria
  • Contatti con figure chiave per sviluppo normativo
  • Visibilità mediatica
  • Organizzazione di conferenze congressi specifici
  • Supporto legale
  • Creazione di disciplinari e compendi normativi per gli operatori

Resta inteso che la creazione e messa in opera di tutto questo richiede notevoli risorse di tempo e denaro ed è appunto in questo contesto che il suo sostegno diventa importante, perche’ solamente con il raggiugimento di una massa critica, quantificabile in centinaia o migliaia di associati, Anafe puo’ sperare di ottenere il giusto ascolto presso le autorita’ e poter quindi fattivamente contribuire alla realizzazione di normative non illiberali e atte a tutelare e regolamentare in maniera sana tutto il comparto.

A breve, tutti gli associati potranno ricevere una rassegna stampa, che copre tutto ciò che compare sui media, in merito al fenomeno e sig, mentre rimandiamo sempre al sito ufficialeanafe.it per la comunicazione di tematiche di rilievo.

In ultimo, invitiamo gli associati di porre alla conoscenza dell’associazione tematiche specifiche, che verranno analizzate, e se possibile risolte, caso per caso, tenendo anche a mente che l’attuale panorama politico nazionale, con governo e commissioni in via di costituzione, rendono certi processi più lenti e difficili, e che quindi l’assenza o ritardi nelle comunicazioni sono imputabili all’estrema precarietà della situazione politica esistente e non all’ignavia dell’associazione che dati i mezzi a disposizione si sta adoperando al meglio per dare voce a tutto il comparto.

Sperando per il momento di aver risposto ai quesiti piu’ impellenti, confidiamo nel suo sostegno per aiutarci a diffondere e regolamentare questa fantastica tecnologia.

Cordiali saluti,

ANAFE

 Non ho neppure corretto gli errori di ortografia per evitare qualsiasi modifica la testo.

Non faccio alcun commento su queste 3 informazioni riportate così come le ho ricevute, il lettore è sufficientemente intelligente si per comprenderne il significato sia per leggere anche ciò che non viene espresso più chiaramente.

La guerra continua ed il Vostro invito è sempre in prima linea.

 

 

By | 2017-03-29T14:14:06+00:00 marzo 19th, 2013|La Fattoria degli Animali (Rassegna stampa)|0 Comments

About the Author:

Sono l'ing. Renato Carraro, laureato in meccanica e specializzato in gestione aziendale. In 40 anni di attività professionale ho conosciuto moltissime aziende di varie dimensioni ed in tantissimi settori economici. Mi occupo di marcatura CE da quando questa è diventata obbligatoria per le aziende, cioè ormai da 20 anni. I miei studi e le mie esperienze mi consentono di affrontare problematiche tecniche molto diverse, nei più disparati ambiti industriali. La consulenza che posso fornire è relativa alle norme da applicare ed alle direttive da rispettare. Il nostro studio fornisce inoltre consulenza sui seguenti ambiti: - registrazione di marchi - brevetti - perizie - progettazioni ( oleodinamiche e meccaniche ) - sistemi di gestione per la qualità ISO 9001 2015

Leave A Comment