Ho incontrato un alieno!

Ho incontrato un alieno!

Si l’ho incontrato al telefono, mi ha chiamato ed abbiamo parlato per circa mezz’ora, è stata una discussione interessante e civile, anche se non ci siamo trovati d’accordo su tutto, ma su molte cose si.

Di cosa abbiamo parlato? Di marcatura CE naturalmente, ma in particolare della marcatura CE delle sigarette elettroniche e della necessità o meno dei certificati per attraversare la dogana.

Ci siamo confrontati sul significato di “immissione in libera pratica e di immissione in commercio“, Lui sosteneva che dipendeva dal fatto se erano stati pagati i dazi doganali e l’IVA io sostenevo che molte direttive li citano l’un per l’altro e che immissione in libera pratica significa “mettere a disposizione di un terzo in qualsiasi modo un bene” quindi non solo vendita, ma anche affitto, regalo, comodato, anche far utilizzare delle macchine ai dipendenti di una ditta.

Io sostenevo che finché non si immette in libera pratica un bene o un container di un bene, non c’è bisogno che sia già stata fatta la marcatura CE e la presunzione che un container di sigarette non sia  destinato all’uso privato ma alla vendita, sarà pure corretta e quindi soggetta ai dazi, ma finché il prodotto non arriva a terzi non ha necessità di marchio CE, c’è scritto e l’ho letto in tutte le direttive, non in una in particolare.

Comunque l’alieno è stato molto gentile ed a volte forse più educato di me, perché lui mi ascoltava con molta pazienza mentre io quando mi accaloro nelle discussioni ho la tendenza a prevaricare, a non lasciare spazio, a non ascoltare. Gran brutto difetto che non mi è passato con gli anni ed ancora oggi mi animo quando parlo del mio lavoro e di ciò che mi interessa.

In ogni caso è stato un bellissimo scambio di opinioni ed a parte alcune questioni, anche l’alieno ha convenuto che è il controllo della produzione e non il certificato a garantire la sicurezza di un prodotto, e pensate non sapeva nulla dei blocchi alle dogane di Venezia, Orio, Bergamo e Roma.

Gli ho anche chiesto di scrivere su questo blog, ma mi ha detto che è stra impegnato e non ha molto tempo oltre il lavoro, che da quanto ho capito gli era un pò pesante.

Alla fine ci siamo salutati da persone civili ed io ho avuto un  grande piacere ad averlo incontrato e gliel’ho anche detto.

Ora immagino vorrete sapere chi era?

Un funzionario della dogana di Perugia,  che molto onestamente ha premesso di non essere molto informato nel caso specifico e voleva ricevere da me alcune informazioni sugli obblighi di legge relativi alla marcatura CE delle sigarette elettroniche.

Non so se dopo il nostro incontro la merce sia passata o sia stata fermata con maggior convinzione, chi ha sdoganato a Perugia lo saprà di certo, ma mi è rimasta la soddisfazione di scoprire che anche all’interno delle dogane esistono persone serie e “normali” che non si inventano regole inesistenti per bloccare le merci ed angariare gli operatori commerciali e che quando non sanno chiedono, non è detto che poi chiedano alla persona giusta, potrei anche aver sbagliato tutto nella mia vita professionale  però il confronto è sempre un segno di civiltà e la “ragione” gestita con la forza del potere è sempre sopruso.

Carissimi saluti “all’alieno”.

 

 

 

 

 

By | 2017-03-29T14:14:06+00:00 aprile 6th, 2013|La Fattoria degli Animali (Rassegna stampa)|2 Comments

About the Author:

Sono l'ing. Renato Carraro, laureato in meccanica e specializzato in gestione aziendale. In 40 anni di attività professionale ho conosciuto moltissime aziende di varie dimensioni ed in tantissimi settori economici. Mi occupo di marcatura CE da quando questa è diventata obbligatoria per le aziende, cioè ormai da 20 anni. I miei studi e le mie esperienze mi consentono di affrontare problematiche tecniche molto diverse, nei più disparati ambiti industriali. La consulenza che posso fornire è relativa alle norme da applicare ed alle direttive da rispettare. Il nostro studio fornisce inoltre consulenza sui seguenti ambiti: - registrazione di marchi - brevetti - perizie - progettazioni ( oleodinamiche e meccaniche ) - sistemi di gestione per la qualità ISO 9001 2015

2 Comments

  1. Renato Carraro 16 maggio 2013 at 07:23

    Buongiorno, penso che si possano ritenere prodotti da costruzione, il prodotto finale é certamente una costruzione, tutti i componenti sono prodotti da costruzione, pertanto l’obbligo di marcatura CE esiste da 20 anni, ma non si preoccupi chiedendo in giro troverà un sacco di “esperti” che Le diranno che non serve, quindi a Lei la scelta.
    Puó documentarsi, magari leggendo la direttiva 89/106/CE che anche se tra poco scade é molto chiara in merito, oppure scegliere la strada piú comoda, la classica via italiana per il futuro ovvero non fare nulla, in questo caso sarebbe in numerosa compagnia.
    A prescindere dalla Sua scelta, La ringrazio per l’attenzione verso il nostro blog e La saluto cordialmente.

  2. Paolo 16 maggio 2013 at 02:50

    Gradirei ricevere un informazione
    I monoblocchi coibentati ( container uso ufficio spogliatoio ecc ) hanno bisogno di certificazione C’È ???
    Ha breve ( 1-2 anni ) e’ prevista l’introduzione della marcatura CE ??
    Grazie per la risposta
    Paolo

Leave A Comment