Importazioni, finalmente una buona notizia.

///Importazioni, finalmente una buona notizia.

Importazioni, finalmente una buona notizia.

Sono anni che continuiamo a scrivere sui problemi alle dogane, sui comportamenti dei singoli doganieri, non tanto dell’ente in quanto tale, che portiamo in evidenza a tutte le autorità ed ai maggiori media un problema che affligge migliaia di operatori commerciali (gli importatori) e che nessuno, neppure i NAS ai quali è stato presentato un preciso esposto, ha saputo o voluto prendere in considerazione.

Oggi finalmente possiamo dare una buona notizia, la Direzione Generale delle Dogane ha comunicato formalmente, cioè per iscritto, ciò che sta chiaramente scritto nel Regolamento interno delle dogane, ovvero che nessuna merce può rimanere ferma in dogana per più di 3 giorni, (per nessuna ragione che sia riconducibile alla marcatura CE) aggiungiamo noi.

Riteniamo che questa notizia possa far piacere a tutti coloro che hanno avuto ed hanno tutt’ora merci giacenti in dogana per settimane o mesi, e che a volte hanno visto la merce distrutta o rispedita al mittente.

Anche a quegli importatori che non hanno neppure avuto il “coraggio” di prendere carta e penna e chiedere alla dogana in base a quale legge la merce veniva sequestrata o in base a quale legge dovevano presentare questo o quel certificato.

Anche a quegli importatori che nonostante le angherie ed i danni subiti non hanno avuto il coraggio di rilasciare un’intervista, neppure a volto coperto, certo questa notizia potrà far piacere anche a loro, magari se il sottoscritto fosse stato sostenuto anche da qualcuno dei diretti interessati ci saremmo arrivati prima.

Per ora certamente non cambia nulla nelle singole dogane, perché sono i singoli doganieri ad avere un comportamento illegale, non certo le dogane, che hanno un Regolamento preciso e chiaro e che evidentemente molti funzionari non hanno letto o non hanno capito, certo non hanno applicato.

Non cambierà molto neppure se degli ufficiali della Guardia di Finanza credono e dichiarano che sono i doganieri i preposti al controllo dell’immissione sul mercato dei prodotti e che se non ci fosse il controllo dei doganieri sarebbero guai.

Speriamo che anche questi altri pubblici ufficiali prendano seriamente in considerazione il fatto di studiare le leggi che loro devono far rispettare, evitando così di dire stupidaggini e di fare danni.

Il cittadino in Italia non solo deve rispettare le leggi, cosa sacrosanta, ma deve subire gli effetti dell’ignoranza di coloro che le leggi le deve far rispettare.

Poveri noi.

About the Author:

Sono l'ing. Renato Carraro, laureato in meccanica e specializzato in gestione aziendale. In 40 anni di attività professionale ho conosciuto moltissime aziende di varie dimensioni ed in tantissimi settori economici. Mi occupo di marcatura CE da quando questa è diventata obbligatoria per le aziende, cioè ormai da 20 anni. I miei studi e le mie esperienze mi consentono di affrontare problematiche tecniche molto diverse, nei più disparati ambiti industriali. La consulenza che posso fornire è relativa alle norme da applicare ed alle direttive da rispettare. Il nostro studio fornisce inoltre consulenza sui seguenti ambiti: - registrazione di marchi - brevetti - perizie - progettazioni ( oleodinamiche e meccaniche ) - sistemi di gestione per la qualità ISO 9001 2015

Leave A Comment