La politica

Chiedo scusa in anticipo se l’articolo potrà andare fuori dei temi per cui è stato pubblicato questo blog, ma siccome si tratta comunque di sicurezza ho pensato di lanciare un appello, per allertare tutti Voi nei confronti di un’attività che risulta essere estremamente pericolosa.

Si tratta proprio di quella indicata nel titolo, ovvero la politica.

ATTENZIONE! NUOCE GRAVEMENTE ALLA SALUTE

Questo annuncio dovrebbe essere presente in tutti i luoghi ed in tutte le occasioni in cui qualcuno fa politica o si accinge a farla.

Non esiste infatti alcun caso noto alle cronache in cui un politico indagato e di cui la Magistratura (notare la maiuscola) chiede l’arresto, non si sia trovato in condizioni di salute precaria.

Potrei fare un elenco lunghissimo, ma partiamo dagli ultimi: Galan, uomo dal fisico possente, Dell’Utri soldato di mille battaglie e moltissimi altri, di tutti i colori e parti, che al momento in cui si prospetta un possibile arresto denunciano una salute più che precaria.

Un tempo in cui il clima era più “salubre” non avevano di questi timori, essendo l’immunità o meglio l’impunità, assolutamente garantita dai loro sodali, ma oggi sentono cambiare il vento e questo provoca improvvise cadute di tono.

Al momento dell’arresto, sono immancabilmente o già ricoverati, o in procinto di entrare in ospedale, o con una diagnosi ancora fresca di stampa.

Non entro nel merito delle varie vicende, spetta ad altri farlo e lascio ad ognuno il proprio parere in merito, non sono io a stabilire se sono o meno dei ladri o peggio, io mi limito ad osservare che evidentemente la “pratica politica” è dannosa per il fisico, crea situazioni di inenarrabili stress (pensate alle cene, ai viaggi aerei, alle permanenza in yacht di questo o quell’amico, con cui poi si compensa a fine vacanza, alle regalie “a mia insaputa“), quindi la politica dovrebbe essere esercitata con molte precauzioni.

Una buona precauzione potrebbe essere quella di firmare all’inizio di qualsiasi mandato un vincolo notarile, in base al quale tutte le proprie sostanze saranno disponibili al pubblico demanio, nel caso in cui dal confronto tra la loro consistenza tra inizio e fine mandato, si notassero delle crescite incongruenti con le mansioni svolte nel frattempo.

Ci sono molte altre possibilità di rendere meno “pericolosa” la politica e certo potrei fornire dei suggerimenti, se avessi la minima speranza che qualcuno li potesse accogliere.

In attesa che qualcuno cerchi eventuali cure preventive, mi limito a segnalare la grande pericolosità di questa attività, che dovrebbe essere inserita nell’elenco dei lavori debilitanti e pericolosi, come il lavoro in miniera o nelle fonderie o nelle acciaierie tipo ILVA.

Una cura risanatrice potrebbe essere proprio quella di trasferire questi poveri uomini, colpiti da così dolorose conseguenze di una vita totalmente dedicata al bene comune, in una delle attività sopra elencate, certamente il caldo delle fonderie e l’aria degli altoforni, li curerebbe definitivamente.

 

 

 

 

 

 

 

 

By | 2017-03-29T14:13:52+00:00 luglio 23rd, 2014|La Fattoria degli Animali (Rassegna stampa)|0 Comments

About the Author:

Sono l'ing. Renato Carraro, laureato in meccanica e specializzato in gestione aziendale. In 40 anni di attività professionale ho conosciuto moltissime aziende di varie dimensioni ed in tantissimi settori economici. Mi occupo di marcatura CE da quando questa è diventata obbligatoria per le aziende, cioè ormai da 20 anni. I miei studi e le mie esperienze mi consentono di affrontare problematiche tecniche molto diverse, nei più disparati ambiti industriali. La consulenza che posso fornire è relativa alle norme da applicare ed alle direttive da rispettare. Il nostro studio fornisce inoltre consulenza sui seguenti ambiti: - registrazione di marchi - brevetti - perizie - progettazioni ( oleodinamiche e meccaniche ) - sistemi di gestione per la qualità ISO 9001 2015

Leave A Comment