Nucleare. SIL. Marchio CE.

Nucleare. SIL. Marchio CE.

Queste tre parole sembrano non avere nulla in comune eppure …..

Eppure se  i principi del SIL ( System Integrity Level ) ovvero Livello di integrità del Sistema, fossero stati applicati correttamente dalla progettazione, alla realizzazione ed alla gestione degli impianti nucleari, problemi come quelli del Giappone o della Russia, per citare solo i più noti, non ci sarebbero stati.

I metodi per prevedere ed evitare che i pericoli diventino vere e proprie catastrofi, esistono, e possono garantire integrità di sistemi fino a 100.000 anni, allora dove sta il problema? Sempre e solo in un’unica cosa, quella cosa si chiama UOMO.

Infatti, non ci sfiora neppure l’idea che i tecnici Giapponesi o quelli Russi o Americani, non conoscano i criteri di sicurezza imposti dalla attribuzione del SIL in un impianto, ma evidentemente sono stati altri i criteri che hanno ispirato le decisioni prese.

Applicare il SIL 4, significa ad esempio poter garantire che per 100.000 anni non si romperà nulla in un intero impianto complesso come una centrale nucleare.

Farlo comporterebbe però, adottare dei sistemi di costruzione che renderebbero economicamente più vantaggioso lo sviluppo e l’industrializzazione delle fonti energetiche rinnovabili e quindi cosa si sceglie? Di abbassare il SIL e fare centrali meno sicure.

Mentre lo sfruttamento del nucleare, come del petrolio o dell’acqua dei bacini di alta quota, consente solo a pochi di accedere alla produzione di energia e quindi all’impiego economico di queste risorse, le energie rinnovabili sono a disposizione di tutti e non consentono la creazione di monopoli, ne consegue che i grandi capitali scelgono per tutti noi e scelgono ciò che fa comodo a loro.

I problemi non derivano mai dalle invenzioni o dalle scoperte dell’uomo, ma dall’uso che poi ne fa.

Il fuoco ha rappresentato un’era ed ancor oggi è fondamentale per la nostra vita, ma la natura scatena una minima parte di incendi, laddove si crea uno squilibrio, tutti gli altri incendi dipendono dall’incuria dell’uomo.

La polvere da sparo ha portato grandi cambiamenti nella nostra vita, ma i più noti sono quelli devastanti delle guerre, e certamente non si possono imputare alla natura che ci circonda, ma quella che sta dentro nella nostra mente.

Ci siamo dimenticati del marchio CE? No anche il marchio CE come il SIL, si occupa di sicurezza, delle macchine, delle apparecchiatura, dei prodotti che riguardano tutti noi.

Vediamo quindi che TUTTI siamo coinvolti nella ricerca e nel rispetto della massima sicurezza, la possiamo pretendere quando si tratta di ciò che ci tocca direttamente, la possiamo indicare quando ci viene chiesto cosa ne pensiamo dell’utilizzo di energie che l’uomo dovrebbe controllare sulla base di criteri di massima sicurezza ed invece può essere indotto a farlo nel rispetto di altre esigenze.

La nostra sicurezza sta prima di tutto nelle nostre mani!


By | 2015-03-13T18:42:14+00:00 aprile 6th, 2011|La Fattoria degli Animali (Rassegna stampa)|1 Comment

About the Author:

Sono l'ing. Renato Carraro, laureato in meccanica e specializzato in gestione aziendale. In 40 anni di attività professionale ho conosciuto moltissime aziende di varie dimensioni ed in tantissimi settori economici. Mi occupo di marcatura CE da quando questa è diventata obbligatoria per le aziende, cioè ormai da 20 anni. I miei studi e le mie esperienze mi consentono di affrontare problematiche tecniche molto diverse, nei più disparati ambiti industriali. La consulenza che posso fornire è relativa alle norme da applicare ed alle direttive da rispettare. Il nostro studio fornisce inoltre consulenza sui seguenti ambiti: - registrazione di marchi - brevetti - perizie - progettazioni ( oleodinamiche e meccaniche ) - sistemi di gestione per la qualità ISO 9001 2015

One Comment

  1. […] Marcatura CE Post Published: 07 aprile 2011 Author: aggregatore Found in section: Tecnologia & Telefonia […]

Leave A Comment