Repetita juvant

Repetita juvant

Dicevano i latini “ripetere è utile“, in realtà questo motto lo mettono in pratica più di noi gli anglosassoni che quando redigono un manuale di istruzioni ripetono i concetti principali e le indicazioni di pericolo almeno tre volte, tant’è vero che quando noi “latini” leggiamo i manuali redatti da una persona di cultura anglosassone pensiamo spesso: ma ci prende per scemi?

In effetti non siamo molto lontani dalla realtà, perchè il criterio anglosassone per redigere le istruzione è “fool proof” cioè a prova di stupido, ma se andate in “google traduttore” e scrivete “fool proof” come traduzione darà “infallibile” infatti se una cosa è a prova di stupido è normalmente priva di difetti.

Qual’è il motivo per cui mi è venuto in mente il motto “repetita juvant”? Perchè me lo sono dovuto ripetere appunto, di fronte ad una constatazione che è un dato di fatto ovvero: nonostante si ripeta enne volte un concetto, se il suo opposto è radicato nel comune pensare o nell’immaginario collettivo, forse l’unica strada per fare chiarezza è ripetere, ripetere, ripetere, anche se ad un certo punto ti cascano le braccia e vorresti lasciare perdere.

Mi riferisco alla differenza tra “marcatura CE” e “certificazione CE” affrontata e chiarita in questo blog centinaia di volte, ripetuta migliaia di volte nel corso delle telefonate o degli scambi di opinione, ma talmente radicata in modo errato da consigliare di ripeterla ancora migliaia di volte.

La marcatura CE riguarda TUTTI i prodotti (ogni singolo articolo) immessi in commercio e che rientrino in una categoria che ne preveda l’obbligo (macchine, prodotti elettrici ecc. vedi colonna a sinistra nella home page).

La certificazione CE o certificato, si riferisce ad UN SOLO pezzo, sottoposto a prove (solo quelle richieste dal produttore e non tutte quelle possibili) e che ha rispettato i limiti previsti.

Ritengo che non sia necessario essere dei geni, o intellettualmente super dotati per comprendere la differenza tra le due cose, una obbligatoria SEMPRE (la marcatura) l’altra quasi MAI obbligatoria (il certificato) e che comunque la presenza del certificato non sostituisce la marcatura, dato che questa è SEMPRE obbligatoria.

Ma allora:

– perchè le autorità si ostinano a chiedere i certificati? (l’ultima discussione l’ho avuta qualche giorno fa in occasione di un incarico di perizia conferitomi dalla Guardia di Finanza, nel corso della quale il finanziere con cui stavo discutendo sosteneva che lui chiede sempre i certificati)

– perchè gli importatori ritengono che avendo i certificati dei prodotti, possono stare tranquilli, convinti (forse) di essere in regola?

– perchè la maggior parte di coloro che ci contattano, parlano di certificazione, ci richiedono i certificati e anche quando non sono necessari li vogliono fare?

– perchè quando i certificati sono necessari e noi indichiamo l’obbligo di farli, improvvisamente i produttori vorrebbero farne a meno?

Ho cercato di trovare delle risposte a queste domande e la più probabile è questa:

– siamo stati abituati per secoli a chiedere l’autorizzazione per fare qualsiasi cosa, ci è sempre stato indicato che qualcuno deve certificare sempre qualcosa per noi, che quando si inizia ad introdurre il concetto, tutto anglosassone della “responsabilità individuale” (ad esempio l’autocertificazione), lo riteniamo un fatto positivo in teoria, ma non siamo in grado di metterlo in pratica, cerchiamo sempre qualcuno che  si prenda la responsabilità al posto nostro, che ci rassicuri, che ci confermi che abbiamo fatto bene.

Pochi giorni fa  una grande industria mi ha chiesto il preventivo ed una visita di sopralluogo per mettere a norme 5 linee di produzione. Prima di fare il preventivo ho chiamato per chiarire che conveniva loro acquisire il know how della marcatura, invece che spendere un sacco di soldi per far fare ai consulenti ciò che era più opportuno sapessero fare e facessero loro, il nostro compito al massimo può essere affiancare, aiutare. La risposta un pò piccata della persona con cui ho parlato è stata che la direzione aveva deciso così, che loro avevano avuto contatto con GROSSI NOMI della certificazione (quindi chi ero io per contestare questa tesi?) e quindi se volevo potevo fare il preventivo oppure farne a meno.

Peccato che i tempi, almeno a livello legale siano cambiati ed oggi si chieda a chiunque immetta sul mercato un prodotto, sia che l’abbia costruito, sia che l’abbia importato, oppure che lo utilizzi, come  nel caso delle macchine, di assumersi formalmente la responsabilità della sicurezza di ogni singolo articolo e di dimostrare di aver fatto tutto ciò che era in suo potere per garantire questa sicurezza, non certo scaricando su altri le proprie responsabilità, operazione peraltro legalmente impossibile. Non mi risulta che un solo Organismo Notificato sia mai stato citato in giudizio.

Che un campione sia risultato perfetto e rispettoso di tutte le norme, può essere utile, anzi lo è sempre, a volte è anche necessario dimostrarlo,  ma SEMPRE ripeto SEMPRE, deve essere garantita la sicurezza di tutti i prodotti e ciò può avvenire solo con un controllo sulla progettazione e sulla produzione (questo aprirebbe una nuova discussione  sulle merci importate, ma la  trovate in altra parte del blog) e per fornire la garanzia di sicurezza su tutti i prodotti è NECESSARIA la marcatura CE e NON la certificazione

La marcatura CE è NECESSARIA SEMPRE, la certificazione NO!La marcatura CE è NECESSARIA SEMPRE, la certificazione NO!La marcatura CE è NECESSARIA SEMPRE, la certificazione NO!La marcatura CE è NECESSARIA SEMPRE, la certificazione NO!La marcatura CE è NECESSARIA SEMPRE, la certificazione NO!La marcatura CE è NECESSARIA SEMPRE, la certificazione NO!La marcatura CE è NECESSARIA SEMPRE, la certificazione NO!La marcatura CE è NECESSARIA SEMPRE, la certificazione NO!La marcatura CE è NECESSARIA SEMPRE, la certificazione NO!La marcatura CE è NECESSARIA SEMPRE, la certificazione NO!La marcatura CE è NECESSARIA SEMPRE, la certificazione NO!La marcatura CE è NECESSARIA SEMPRE, la certificazione NO!La marcatura CE è NECESSARIA SEMPRE, la certificazione NO!La marcatura CE è NECESSARIA SEMPRE, la certificazione NO!La marcatura CE è NECESSARIA SEMPRE, la certificazione NO!La marcatura CE è NECESSARIA SEMPRE, la certificazione NO!La marcatura CE è NECESSARIA SEMPRE, la certificazione NO!La marcatura CE è NECESSARIA SEMPRE, la certificazione NO!

Chissà?

 

By | 2017-03-29T14:14:00+00:00 settembre 16th, 2013|La Fattoria degli Animali (Rassegna stampa)|2 Comments

About the Author:

Sono l'ing. Renato Carraro, laureato in meccanica e specializzato in gestione aziendale. In 40 anni di attività professionale ho conosciuto moltissime aziende di varie dimensioni ed in tantissimi settori economici. Mi occupo di marcatura CE da quando questa è diventata obbligatoria per le aziende, cioè ormai da 20 anni. I miei studi e le mie esperienze mi consentono di affrontare problematiche tecniche molto diverse, nei più disparati ambiti industriali. La consulenza che posso fornire è relativa alle norme da applicare ed alle direttive da rispettare. Il nostro studio fornisce inoltre consulenza sui seguenti ambiti: - registrazione di marchi - brevetti - perizie - progettazioni ( oleodinamiche e meccaniche ) - sistemi di gestione per la qualità ISO 9001 2015

2 Comments

  1. Renato Carraro 22 novembre 2013 at 12:00

    grazie

  2. marchetto d. 22 novembre 2013 at 11:58

    chiaro

Leave A Comment