Sicurezza e cattiva gestione, ecco un bel mix.

//Sicurezza e cattiva gestione, ecco un bel mix.

Sicurezza e cattiva gestione, ecco un bel mix.

Per una volta non parlerò di marcatura CE, ma di sicurezza e cattiva gestione, citando episodi reali, come tutti quelli  che riporto negli articoli.

Ho richiesto una fornitura supplementare di energia elettrica, con un nuovo contatore e quindi ho avviato tutta la pratica.

Gentile la signorina che mi ha fornito tutte le indicazioni, veloce l’invio dei moduli ed anche il sopralluogo per verificare la fattibilità dei lavori.

La squadra di intervento è arrivata e subito si sono accorti di un problema, che il tecnico precedente non aveva notato, ovvero il cavo principale che porta  la corrente, in origine solo 3 kw ed ora 8 kw, risultava staccato dalla parete e non protetto dalla canalina apposita.

Rapido scambio di informazioni con il tecnico al telefono e lavoro eseguito solo per non crearmi problemi, ma con l’annuncio che sarebbero tornati entro breve tempo a sistemare la situazione pericolosa. Per inciso va detto che il tecnico del sopralluogo non aveva segnalato la presenza del cappotto sulla parete e che il lavoro è stato eseguito solo perchè ho  fornito i tasselli adatti, altrimenti non avrebbero potuto installare il nuovo contatore.

Dopo alcune settimane, dato che non si era fatto vivo nessuno, ho contattato il servizio guasti, ho spiegato la questione ed in brevissimo tempo è arrivato il tecnico installatore, lo stesso che aveva fatto il lavoro e che mi aveva assicurato un rapido intervento.

Quando ha compreso qual’era il lavoro da fare, ha girato il furgone e mi ha detto: Sei già in nota non preoccuparti, siamo pieni di lavoro fin sopra i capelli, verremo tra poco tempo. Non è ancora successo nulla, ma nel frattempo sono venuto a conoscenza di un altro episodio accaduto nella stessa area urbana e che interessava gli stessi tecnici.

Avendo concluso un lavoro con anticipo rispetto all’ora di pranzo ed avendo notato dei rami che disturbavano le linee, il capo squadra decideva di tagliare i rami, anziché rientrare e trovarsi con un’ora buca.

Mentre stavano facendo questi lavori di pulizia è arrivato il responsabile di zona, che stava eseguendo le verifiche sui lavori, ed ha chiesto cosa stessero facendo. Ottenute le spiegazioni ha detto al capo squadra di recarsi nel suo ufficio al rientro.

Appurato che la squadra stava tagliando i rami senza aver ricevuto un ordine di servizio, il responsabile di area ha comminato 3 giorni di sospensione al capo squadra con diffida ad eseguire qualsiasi lavoro senza un ordine di servizio.

Risultato: il caposquadra adesso nelle ore buche, legge il giornale ed ha deciso per il prepensionamento a fine anno, stimolato da questo modo di gestire le risorse umane.

Mettendo assieme i due episodi mi sono convinto che il mio cavo dovrà aspettare ancora un pò, perchè tra impegni fin sopra i capelli e letture durante le ore buche, credo che non ci sia molto tempo per la sicurezza del mio impianto.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

By | 2015-03-13T17:26:23+00:00 maggio 14th, 2014|La Fattoria degli Animali (Rassegna stampa)|0 Comments

About the Author:

Sono l'ing. Renato Carraro, laureato in meccanica e specializzato in gestione aziendale. In 40 anni di attività professionale ho conosciuto moltissime aziende di varie dimensioni ed in tantissimi settori economici. Mi occupo di marcatura CE da quando questa è diventata obbligatoria per le aziende, cioè ormai da 20 anni. I miei studi e le mie esperienze mi consentono di affrontare problematiche tecniche molto diverse, nei più disparati ambiti industriali. La consulenza che posso fornire è relativa alle norme da applicare ed alle direttive da rispettare. Il nostro studio fornisce inoltre consulenza sui seguenti ambiti: - registrazione di marchi - brevetti - perizie - progettazioni ( oleodinamiche e meccaniche ) - sistemi di gestione per la qualità ISO 9001 2015

Leave A Comment