Una bella novità!

Una bella novità!

Abbiamo più volte toccato il tema dell’evasione fiscale, collegata ad esempio al mancato rilascio della dichiarazione di conformità degli impianti, oppure all’assenza del nome del produttore o dell’importatore sui prodotti, come previsto da tutte le normative sulla marcatura CE e non solo da quelle.

Forse nessuno se ne è accorto, ma un serio controllo della marcatura CE, avrebbe come risultato immediato l’individuazione di una massa di evasione enorme. Cinese non è solo sinonimo di cose che costano o valgono poco (il che è più una leggenda metropolitana che altro, dato che sono gli importatori a chiedere cose di poco valore e ciò non dipende da chi le fa), ma significa anche una evasione diffusa e orizzontale su tutto il nostro territorio.

La questione dell’evasione fiscale infatti si intreccia con tutta o quasi la nostra vita sociale e per colpa di molti, pochi pagano le tasse, e tra quei molti (non diciamo tutti per pudore) ci siamo anche noi che per risparmiare l’IVA, non chiediamo la fattura o non pretendiamo sempre lo scontrino fiscale.

FINALMENTE una novità, anche se è passata solo in una commissione parlamentare e c’è da giurare che non vedrà facilmente la luce.

Su proposta di un senatore molto sconosciuto, di cui non nominiamo il partito, perchè è un disonore per tutti i partiti che non lo abbiano fatto fin’ora e comunque chi vuole saperlo lo vada cercare, è passata la proposta di scaricare dalle tasse i costi degli scontrini fiscali e delle fatture anche casalinghe di molti servizi: idraulico, elettricista ecc.

Questo rivoluzionario (per noi italiani) metodo, è in vigore da molti anni in molti Paese civili, e consente guarda caso, di ridurre l’evasione di una quantità enorme, come si potrà mai evadere se tutti dovranno emettere fattura e scontrino?

E pensare che sia Tremonti ex Ministro, che Befera attuale responsabile dell’Agenzia delle Entrate, avevano detto in tempi diversi che questo metodo non era applicabile. Perchè? Perchè no!

Naturalmente la nostra italianità si manifesta nel limitare il numero delle spese di cui si potrà scaricare il costo, così per esempio le prestazioni degli ingegneri o quelle dei notai, magari resteranno ancora fuori, perchè fare in modo che “TUTTI SCARICHINO TUTTO”  e poi si tassa il rimanente con aliquote diverse, dato che se uno ha speso tutto il guadagnato ha già pagato il 20% su tutto, sarebbe stato troppo RIVOLUZIONARIO.

D’altronde in un Paese in cui un partito si può chiamare “Moderati rivoluzionari” e che viene dalle “Convergenze parallele” non è ragionevole aspettarsi che un provvedimento sia lineare e chiaro: Tutti possono scaricare tutto, invece bisogna tenere ancora dei pascoli per amici ed amichette.

Ad ogni modo, non vogliamo praticare ancora una volta lo sport nazionale del lamento ed applaudiamo a questa iniziativa, noi lo andiamo dicendo da anni su questo blog e prima di noi ad onor del vero l’on. Tabacci lo ha detto molte volte, rimanendo ovviamente inascoltato, ma già se lo guardate bene sembra una persona onesta, piovuta per caso da Marte, nell’agone politico.

Attendiamo e speriamo che questa proposta diventi legge, le voci dicono prima della fine della legislatura, ma non sono molto credibili, intanto aspettiamo ed andiamo a verificare in quanti telegiornali verrà diffusa questa notizia

D’altronde come può il TG2 ad esempio dedicarle uno spazio, così impegnato a fare in una sola edizione 3 servizi sull’invidia, pensate abbiamo pagato noi anche quelli.

Occhi ed orecchie aperte, pronti a captare qualsiasi cambiamento!

 

 

By | 2017-03-29T14:14:11+00:00 novembre 22nd, 2012|La Fattoria degli Animali (Rassegna stampa)|0 Comments

About the Author:

Sono l'ing. Renato Carraro, laureato in meccanica e specializzato in gestione aziendale. In 40 anni di attività professionale ho conosciuto moltissime aziende di varie dimensioni ed in tantissimi settori economici. Mi occupo di marcatura CE da quando questa è diventata obbligatoria per le aziende, cioè ormai da 20 anni. I miei studi e le mie esperienze mi consentono di affrontare problematiche tecniche molto diverse, nei più disparati ambiti industriali. La consulenza che posso fornire è relativa alle norme da applicare ed alle direttive da rispettare. Il nostro studio fornisce inoltre consulenza sui seguenti ambiti: - registrazione di marchi - brevetti - perizie - progettazioni ( oleodinamiche e meccaniche ) - sistemi di gestione per la qualità ISO 9001 2015

Leave A Comment