Macchine nuove, macchine strane, solita confusione.

/, macchine ed i macchinari/Macchine nuove, macchine strane, solita confusione.

Macchine nuove, macchine strane, solita confusione.

Le aziende produttrici, sempre alla ricerca di nuove fette di mercato, propongono in continuazione nuovi prodotti, per i quali è a volte difficile stabilire cosa siano esattamente.

Uno di questi casi è rappresentato da quelli attrezzi ad una o a due ruote, che consentono di spostarsi rimanendo in piedi sopra di essi e che funzionano a batterie.

Scooter a ruote parallele o mono ruota, senza scomodare i termini inglesi.

Ovviamente non sono ancora disciplinati dal codice della strada, come lo sono invece le bici a pedalata assistita ed aspettando che qualcuno stabilisca il loro ruolo nella circolazione stradale, sorge la necessità della loro marcatura CE.

Appare evidente, per chi conosca anche poco, la direttiva macchine, che questi articoli rientrano a pieno titolo in questa direttiva.

Ciò che non appare evidente è il motivo per il quale, in varie dogane italiane, siano viste con perplessità e dubbio ed anche quando gli stessi doganieri dichiarano di non avere proprio le idee chiare al riguardo,  quindi per “non sbagliare” bloccano questi prodotti in dogana.

Naturalmente al blocco segue più o meno la stessa trafila: richiesta di certificati (non richiesti dalla legge), raccolta di tutto il materiale che l’importatore ha a disposizione, invio del materiale documentale al MISE, il quale richiede poi un’integrazione. A questo punto non è sufficiente inviare l’intero fascicolo tecnico, si arriva alla richiesta assurda di un contatto diretto tra produttore cinese e Ministero. (non commentiamo questa richiesta, c’è un limite a tutto).

Quindi come si vede, tutto si rinnova, arrivano sempre novità sul mercato, ciò che rimane immutabile, come il centro del sistema solare, è l’atteggiamento vessatorio ed ostruzionistico di molti doganieri, basato sulla loro totale ignoranza della legge sull’importazione e sulle direttive, che dicono di voler far rispettare.

Non trovate che avere delle certezze immutabili, sia tutt’altro che confortante?

By | 2017-03-29T14:13:34+00:00 luglio 5th, 2016|macchine, macchine ed i macchinari|0 Comments

About the Author:

Sono l'ing. Renato Carraro, laureato in meccanica e specializzato in gestione aziendale. In 40 anni di attività professionale ho conosciuto moltissime aziende di varie dimensioni ed in tantissimi settori economici. Mi occupo di marcatura CE da quando questa è diventata obbligatoria per le aziende, cioè ormai da 20 anni. I miei studi e le mie esperienze mi consentono di affrontare problematiche tecniche molto diverse, nei più disparati ambiti industriali. La consulenza che posso fornire è relativa alle norme da applicare ed alle direttive da rispettare. Il nostro studio fornisce inoltre consulenza sui seguenti ambiti: - registrazione di marchi - brevetti - perizie - progettazioni ( oleodinamiche e meccaniche ) - sistemi di gestione per la qualità ISO 9001 2015

Leave A Comment