Marcatura CE di caldaie e stufe

Marcatura CE di caldaie e stufe

La marcatura CE di caldaie e stufe è una procedura obbligatoria, deve essere eseguita dal fabbricante del prodotto, il quale dichiara per mezzo della dichiarazione di conformità che il suo prodotto è conforme ai requisiti di sicurezza e salute previsti dalla legge.

Efficienza e risparmio energetico

Caldaie e stufe sono dispositivi che trasformano il combustibile in energia termica da utilizzare per scopi civili o industriali, il più diffuso dei quali è il riscaldamento.

Essi sviluppano al loro interno calore sfruttando diversi metodi e tecnologie, ma sempre mediante combustione di una miscela composta da combustibile e comburente (aria).

Sono prodotti in commercio da decenni e l’obiettivo continuo dei progettisti è di migliorarne l’efficienza, ovvero incrementarne il rendimento contenendo costi di consumo e costruzione.

Le stufe a legna, che sono tra gli strumenti più antichi di riscaldamento, sono anche quelle con minore rendimento, perché gran parte del calore esce dal camino, che contribuisce al “tiraggio” della stufa ma espelle fino al 60/70 % del calore.

Per questo, negli ultimi anni l’utilizzo dei camini e delle stufe è stato disciplinato, introducendo norme che lo condizionano a più severi criteri di risparmio energetico.

Caldaie, generatori di vapore e stufe: funzionamenti e scopi diversi

  • Le caldaie:

scaldano delle quantità d’acqua successivamente utilizzate per vari scopi in luoghi civili od industriali. Se l’acqua viene surriscaldata e portata volutamente ad evaporazione si parla di generatori di vapore.

  • Le stufe

alimentate con vari tipi di combustibili, possono produrre calore per l’ambiente, oppure riscaldare acqua utilizzata poi per vari scopi. In questo secondo caso, la stufa è di fatto in una caldaia generalmente a vaso aperto e soggetta alle normative che ne regolano la produzione e la messa in commercio.

Caldaie, generatori di vapore e stufe producono sempre calore ma hanno funzionamenti distinti e scopi diversi, perciò è necessario evitare confusione.

Caldaie, generatori di vapore e stufe devono essere marcati CE.

I primi devono rispettare la direttiva PED in quanto siamo in presenza di contenitori che possono facilmente superare la pressione minima di un bar.

Le seconde son considerate prodotti da costruzione perché i fumi devono essere scaricati in aria attraverso la canna fumaria che è un prodotto da costruzione.

Come effettuare la marcatura CE di caldaie e stufe?

metodi e le procedure da seguire sono diversi tra loro e talvolta serve l’intervento di un Organismo Notificato per verificare la conformità del prodotto alle normative.

certificati che rilascia l’organismo notificato non costituiscono e non sostituisco mai la marcatura CE, ma ne sono una parte integrante.

I certificati non sono sempre obbligatori a differenza della marcatura CE che invece è sempre un obbligo per chi immette in libera pratica il prodotto nella comunità europea.

Naviga nel blog e non esitare a chiedere spiegazioni e chiarimenti se non ti è chiaro l’argomento.

Siamo sempre a Tua disposizione.

Puoi chiederci tutto, riceverai sempre una risposta!!!

About the Author:

Sono l'ing. Renato Carraro, laureato in meccanica e specializzato in gestione aziendale. In 40 anni di attività professionale ho conosciuto moltissime aziende di varie dimensioni ed in tantissimi settori economici. Mi occupo di marcatura CE da quando questa è diventata obbligatoria per le aziende, cioè ormai da 20 anni. I miei studi e le mie esperienze mi consentono di affrontare problematiche tecniche molto diverse, nei più disparati ambiti industriali. La consulenza che posso fornire è relativa alle norme da applicare ed alle direttive da rispettare. Il nostro studio fornisce inoltre consulenza sui seguenti ambiti: - registrazione di marchi - brevetti - perizie - progettazioni ( oleodinamiche e meccaniche ) - sistemi di gestione per la qualità ISO 9001 2015

Leave A Comment