La marcatura CE delle macchine

/La marcatura CE delle macchine
La marcatura CE delle macchine2018-11-06T11:27:51+00:00

Introduzione

La direttiva macchine 2006/42/CE richiede la marcatura CE obbligatoria su: macchine, quasi macchine, attrezzature intercambiabili,  componenti di sicurezza, accessori di sollevamento, catene, funi e cinghie, dispositivi amovibili di trasmissione meccanica

Marcatura CE Macchine

La marcatura CE è una procedura obbligatoria per tutti i prodotti disciplinati dall’omonima direttiva comunitaria, deve essere eseguita dal fabbricante o da un suo sostituto, purché Europeo, il quale dichiara per mezzo della dichiarazione di conformità, che il suo prodotto è conforme ai requisiti di sicurezza e salute, previsti dalle direttive pertinenti.

 La nostra società fornisce l’assistenzala consulenza necessarie per la marcatura CE delle macchine e di tutte le categorie di prodotti presenti sul sito!

Se i Tuoi prodotti sono fra quelli citati dalla direttiva 2006/42/CE ed hai l’obbligo di fare la marcatura CE, contattaci!

Approfondimento

La direttiva macchine 2006/42/CE definisce “macchina” un insieme di parti di cui almeno una mobile, per mezzo di energia diversa da quella umana o animale.

Nella direttiva macchine rientrano anche le “quasi macchine”, “le attrezzature”, “i sistemi di sollevamento, anche manuali”, “funi e catene”, ”i sistemi antiribaltamento”, “dispositivi di trasmissione”, “componenti di sicurezza”.

Alcuni tipi di macchine con un livello di pericolosità molto elevato per l’utilizzatore, sono raccolte nell’allegato IV della Direttiva Macchine, e possono essere marcate dal produttore in autonomia, solo se esiste una norma armonizzata di prodotto e se essa è rispettata integralmente. In caso diverso il costruttore deve rivolgersi ad un organismo notificato, per supplire alla mancanza di indicazioni precise.

I certificati di prova o altri documenti rilasciati da Organismo Notificato, NON sostituiscono comunque la marcatura CE, ma la integrano.

Un produttore extra europeo NON può fare la marcatura CE delle macchine, se lo fa la marcatura CE è illegale.

Ogni macchina deve essere completamente definita dal punto di vista della sicurezza, da un fascicolo tecnico che è composto da:

  • analisi dei rischi
  • copia del manuale di installazione uso e manutenzione
  • copia della dichiarazione di conformità
  • copia dell’etichetta CE
  • progetti, disegni, relazioni di calcolo, schemi, foto e quant’altro possa illustrare in modo completo la macchina ed i suoi componenti
  • distinta base
  • elenco dei fornitori
  • procedure di controllo della produzione
  • procedura di collaudo

Puoi consultare la direttiva cliccando sul link seguente: Direttiva macchine 2006/42/CE

Contatti

 CHIAMA SUBITO, NON PERDERE TEMPO!

Informazioni sulla marcatura CE ed i preventivi per eseguirla sono gratuiti! Contattaci, riceverai sempre e comunque una risposta immediata!

Se hai una webcam ci potremo anche vedere con Skype, e non saremo solo una voce o una mail.

Siamo i migliori? Non spetta a noi dirlo, ma certamente siamo onesti!

Referenze

Possiamo farTi superare le difficoltà di un argomento complesso, con efficacia ed efficienza.

Prima di Te hanno lavorato con noi:

  • centinaia di aziende, proprio come la Tua
  • multinazionali che operano in vari settori produttivi, dal petrolifero all’oleodinamico
  • Guardia di Finanza
  • Polizia Tributaria
  • Carabinieri
  • Polizia di Stato
  • Dogane e spedizionieri

Consulta le nostre referenze per vedere con chi abbiamo lavorato.

110 Comments

  1. Renato Carraro 16 ottobre 2018 at 12:18

    Salve, la legge non fa distinzione tra vendite da parte di privati e vendite da parte di aziende, la sicurezza non dipende da una partita IVA.
    Chi vende deve garantire la sicurezza e chi acquista la deve pretendere.
    La legge non prevede documentazioni diverse da quelle indicate nelle direttiva macchine (per le macchine), quindi la risposta alla Sua domanda è negativa.
    Lei acquisterebbe una macchina senza che questa fosse garantita sicura e senza i documenti previsti dalla legge? Io no.
    Cordiali saluti
    Ing. Carraro

  2. Isabel 16 ottobre 2018 at 12:13

    Buongiorno.
    In caso di vendita da parte di un privato di macchinari sprovvisti di marcatura Ce e certificato di conformità può valere una attestazione di di conformità alla normativa vigente sottoscritta e rilasciata dal venditore ?

  3. Renato Carraro 5 ottobre 2018 at 10:51

    Salve, adesso la questione assume tutto un altro aspetto, l’autorità di controllo, in questo caso il MISE, è nel suo pieno diritto e svolge il compito che la legge le assegna.
    Voi dovete conservare il fascicolo tecnico per 10 anni ed entro questo periodo metterlo a disposizione delle autorità in caso di richiesta, se avete fatto qualche documento sulla distruzione dell’originale, potete chiedere di produrne uno nuovo, ma che lo dobbiate consegnare è assolutamente corretto ed obbligatorio.
    Cordiali saluti
    Ing. Carraro

  4. Claudio C. 5 ottobre 2018 at 10:47

    Grazie Ing. per la risposta,
    in effetti non abbiamo consegnato il Fascicolo T. al Cliente, ma tutta la documentazione ci è stata richiesta dal Ministero Sviluppo Economico ecc. dopo un’ispezione
    alla macchina del cliente. (..errore mio che non ho specificato)

    Grazie di nuovo e cordiali saluti
    Claudio C.

  5. Renato Carraro 5 ottobre 2018 at 09:44

    Salve, il fascicolo tecnico doveva essere rifatto non appena era risultato distrutto, perchè Voi rischiate molto.
    Il fascicolo tecnico si mette a disposizione delle autorità, ma non si consegna a nessuno, a meno che Lei per fascicolo tecnico non intenda il manuale, ma sono due cose completamente diverse.
    Il cliente ha il diritto di avere: manuale, dichiarazione di conformità, etichetta sul prodotto.
    Nessun produttore sano di mente, consegnerebbe il fascicolo tecnico ad un cliente, anche perchè infrangerebbe la legge, dato che se il fascicolo tecnico è completo, contiene dati sensibili non divulgabili, oltre che dati interni all’azienda.
    La ringrazio per le considerazioni sul sito, cerchiamo di fare del nostro meglio e di migliorarci continuamente.
    Cordiali saluti
    Ing. Carraro

  6. Claudio C. 5 ottobre 2018 at 09:37

    Buongiorno Ing. Carraro,
    innanzitutto i complimenti per il sito ed il lavoro di informazione.
    Volevo sottoporle un quesito:
    Ci è stato richiesto dopo un’ispezione ad una macchina di un nostro Cliente (segnalato una presunta difformità su un riparo) di fornire il Fascicolo Tecnico, manuale istruzioni ecc. ecc.
    ora la macchina è stata costruita nel 1999 – , sappiamo che la documentazione deve essere conservata per 10 anni – qualche anno fa è stata
    distrutta. Possiamo ricostruirla (dunque rifare il fascicolo T., il manuale istruzioni) o semplicemente far notare che non è più disponibile, almeno in toto ?
    Un suo commento e/o suggerimento sarà illuminante.
    Un grazie in anticipo. Cordiali saluti
    Claudio C.

  7. Renato Carraro 30 giugno 2017 at 08:37

    Salve, mi scuso per il ritardo, ma una disfunzione tecnica non ha segnalato i commenti.
    La dichiarazione di conformità e tutti gli altri documenti che devono accompagnare il prodotto alla vendita o al collaudo, devono essere consegnati contestualmente al prodotto.
    Tenga presente che nel rapporto diretto, come nel Suo caso la presenza del marchio CE assume un’importanza ridotta, in quanto il produttore è noto al cliente e viceversa, quindi viene meno la necessità di una conoscenza immediata delle informazioni formali, appunto per questa conoscenza, che non esiste per i prodotti di serie.
    Tuttavia la dichiarazione di conformità non può essere procrastinata.
    Cordiali saluti
    ing. Carraro

  8. Luca Fracasso 16 giugno 2017 at 09:05

    Buongiorno ing. Carraro,
    apprezzo molto il suo sito e con la presente volevo porle il seguente quesito:
    Ci sono dei termini per la presentazione al Cliente finale della documentazione tecnica dell’impianto fornito (nel ns. caso, impianto di cogenerazione da noi interamente costruito) dichiarazione CE compresa?
    Ringrazio e porgo Cordiali Saluti.
    Luca Fracasso

  9. Renato Carraro 18 ottobre 2016 at 08:47

    Salve, un corso può spiegare l’iter da compiere per fare la marcatura CE, ma poterla eseguire applicata ad uno specifico prodotto, comporta conoscenze che difficilmente può avere una sola persona, perchè le problematiche vanno dalla progettazione fino allo smaltimento di un prodotto, quindi un processo piuttosto lungo in qualsiasi caso.
    Molto più efficace avere un esempio di marcatura CE sulla categoria di prodotti a cui si è interessati.
    Cordiali saluti
    ing. Carraro

  10. Stefania 17 ottobre 2016 at 10:15

    Buongiorno,
    Volevo chiedere se esistessero corsi per impiegati di uffici tecnici che trattassero il tema della marchiatura CE (come/quando farla,dubbi,…)?

    La ringrazio

Leave A Comment