La marcatura CE, conoscerla per pretenderla, applicarla e rispettarla

//La marcatura CE, conoscerla per pretenderla, applicarla e rispettarla

La marcatura CE, conoscerla per pretenderla, applicarla e rispettarla

Da oltre 20 anni la marcatura CE è divenuta obbligatoria per molti prodotti e materiali. Inzialmente ha riguardato in generale i prodotti ed i materiali da costruzione e successivamente sono state aggiunte specifiche categorie che hanno caratteristiche particolari.sicurezza per i consumatori.

 

marchio CE corretto

In questo sito troverete tutte le categorie attualmente soggette a marcatura obbligatoria e per ognuna di esse sono indicate in generale le caratteristiche previste da norme e direttive per consentire l’applicazione del marchio CE.

La marcatura CE è innanzitutto una tutela per tutti noi consumatori, ci difende da prodotti pericolosi che non possono essere messi in commercio.

Naturalmente non ci difende dai disonesti e dai malfattori ed è quindi un nostro diritto-dovere informarci sul suo significato e sulla sua utilità.

Moltissimi costruttori e/o importatori sono persone oneste e ditte serie, queste sono interessate tanto quanto i loro clienti, alla produzione di prodotti che non rappresentino pericoli per gli utenti e per questa ragione valuteranno la marcatura CE, come un corretto metodo per produrre bene ed in sicurezza.

Per gli altri, quelli a cui non interessa la sicurezza di ciò che comprano  o di ciò che producono, le informazioni contenute in questo sito non sono interessanti e quindi li invitiamo a dedicare il loro tempo ad altre attività.

Sarà nostro impegno mantenere sempre aggiornate le varie categorie presenti nel sito, in modo che semplici cittadini o produttori e/o importatori di prodotti possano trovare risposte semplici o verifiche immediate.

Quando servirà un intervento specifico potrete rivolgerVi direttamente alla nostra società che Vi fornirà i chiarimenti di cui avrete bisogno secondo i criteri contenuti nelle nostre vision e nelle nostre mission

marcatura ce

i nostri ebook

Per saperne di più consulta i nostri e book

L’applicazione del marchio CE è l’ultima azione di una corretta produzione e garantisce in sintesi che il prodotto su cui è apposto è stato costruito nel rispetto di tutte le norme vigenti nell’ambito in cui esso sarà utilizzato.

Cercare di spiegare la marcatura CE in poche righe può creare confusione ed essere inutile, quindi invitiamo chi vuole approfondire la propria conoscenza a visitare il sito nelle parti che possono interessare, non ci resta quindi che augurarVi buona navigazione.

By | 2017-03-29T14:14:27+00:00 ottobre 16th, 2009|La Fattoria degli Animali (Rassegna stampa)|88 Comments

About the Author:

Sono l'ing. Renato Carraro, laureato in meccanica e specializzato in gestione aziendale. In 40 anni di attività professionale ho conosciuto moltissime aziende di varie dimensioni ed in tantissimi settori economici. Mi occupo di marcatura CE da quando questa è diventata obbligatoria per le aziende, cioè ormai da 20 anni. I miei studi e le mie esperienze mi consentono di affrontare problematiche tecniche molto diverse, nei più disparati ambiti industriali. La consulenza che posso fornire è relativa alle norme da applicare ed alle direttive da rispettare. Il nostro studio fornisce inoltre consulenza sui seguenti ambiti: - registrazione di marchi - brevetti - perizie - progettazioni ( oleodinamiche e meccaniche ) - sistemi di gestione per la qualità ISO 9001 2015

88 Comments

  1. Renato Carraro 25 settembre 2017 at 08:37

    Salve, le fioriere di arredo urbano non devono e non possono essere marcate CE, esse sono disciplinate dalla direttiva 2001/95/CE.
    Cordiali saluti.
    Ing. Carraro

  2. Sergio 25 settembre 2017 at 06:47

    Buongiorno
    Vorrei sapere se le fioriere di arredo urbano hanno l obbligo di marcatura CE e, se possibile, in base a quale norma

    Grazie

  3. Renato Carraro 29 settembre 2015 at 16:48

    Salve, Lei parla di PED, quindi ritengo conosca tale direttiva, il suo campo di applicazione, i prodotti che vi rientrano e le caratteristiche che devono essere rispettate.
    Per rispondere correttamente ad un quesito così puntuale è necessario avere altrettanto puntuali informazioni.
    Tale attività esula dall’obiettivo del blog, che è invece quello di fornire informazioni di interesse generale e non specifico.
    Non è corretto fornire indicazioni specifiche, sulle quali Lei potrebbe basare le Sue scelte operative, utilizzando uno strumento di discussione come un blog.
    Chi risponde non rischia nulla ed espone chi pone la domanda ad inutili rischi.
    In sede di consulenza noi eseguiamo ricerche approfondite nelle norme e nelle direttive, per inquadrare esattamente la situazione in esame e poi forniamo risposte scritte e firmate, di cui ci assumiamo la piena responsabilità.
    La ringrazio per l’attenzione e La saluto cordialmente.
    Ing. Carraro

  4. Giorgio 29 settembre 2015 at 16:02

    Buongiorno, nel caso di tubazioni di gas naturale ( pressione 3bar ) installate in stabilimento, cosa prevede la Marchiature CE?
    E’ obbligatorio seguire le Norme PED oppure no?
    Vi pregherei di chiarire e di indicarmi eventuale documentazione. Per avere il marchio CE basta un’autodichiarazione del produttore?
    Grazie

  5. Renato Carraro 21 dicembre 2013 at 13:53

    Salve, non ho capito se questa stufa Lei la costruisce o semplicemente la installa, in entrambe i casi ci sono molte cose che Lei dovrebbe sapere PRIMA e non dopo essersi occupato della cosa, e che non si possono spiegare in un blog.
    Se uno intende attraversare un fiume, è normale che sappia nuotare, se non sa nuotare ha solo due possibilità, o impara a nuotare o evita di buttarsi nel fiume, la terza ipotesi è l’annegamento.
    Non ci si butta in acqua e poi si chiede cose si fa a nuotare, quindi forse è più salutare per Lei ed anche per coloro che hanno questa stufa, che Lei lasci fare il lavoro a chi lo sa fare, con le stufe si può anche morire.
    Cordiali saluti.

  6. Altin Dedej 21 dicembre 2013 at 11:54

    Devo rilasciare un certificato di conformità per una stufa a Pelet ad aria .,non non è termostufa.
    Come va compitata una conformità in questo genere ..?? Io ho già fatto il foto di ventilazione del 200 come diametro del foto di ventilazione poi installato la stufa d non c’è niente altro ..

  7. Renato Carraro 26 maggio 2013 at 22:12

    Salve, le scarpe a meno che non siano di tipo ortopedico o abbiano le luci a led, non devono essere mercate CE.
    Cordiali saluti.

  8. stefano 26 maggio 2013 at 21:43

    buongiorno, vorrei sapere se le scarpe da bambino (da ginnastica e non) devono avere il marchio CE, grazie

  9. Renato Carraro 23 maggio 2013 at 12:03

    Salve, le tesi discordanti sono il segnale della libertà di parola, se dovessero parlare solo quelli che conoscono ciò di cui parlano Le assicuro ci sarebbe un grande e desolante silenzio.
    Il prodotto in questione rientra in ogni caso nella direttiva 2001/95/CE, che prevede gli stessi obblighi di tutte le direttive sulla marcatura CE, ma non prevede la presenza del marchio sui prodotti.
    Solo nel caso il Suo prodotto fosse destinato per uso ludico a persone con meno di 14 anni, rientrerebbe nella categoria “giocattoli” ed in quanto tale avrebbe obbligo di marcatura.
    Se invece viene definito “attrezzatura sportiva” non rientra in alcuna categoria con obbligo di marcatura CE, ma chiaramente nella prima citata 2001/95/CE che è di carattere generale.
    Quanto detto sopra non è un parere personale, ma ciò che è scritto nelle varie leggi/direttive che Lei può consultare, evitando così di doversi fidare di quanto affermo io, cosa questa che consiglio sempre a tutti.
    La ringrazio per l’attenzione e La saluto cordialmente.

  10. GIOVANNI 23 maggio 2013 at 11:15

    Buongiorno, dovrei importare delle tavole da surf (SUP) gonfiabili.
    Per questa tipologia di merce è prevista la marcatura CE? Noto che ci sono, come spesso accade, tesi discordanti.
    Grazie mille

  11. […] LamarcaturaCEelaDichiarazionediConformitàsonounaresponsabilitàdelProduttoreanchequandosiricorreadunorganismonotificato,poichéapporreilmarchioCEsignificamettereinattouncontrollodellaproduzionechepuòfaresoloilcostruttore,dichiarandocosìpersonalmentediavercostruitoipropriprodottinelpienorispettodellanormaarmonizzatadiriferimento. […]

  12. […] mancato rispetto delle norme non consente la marcatura CE, a meno di non entrare nel campo della frode, ma questa è un’altra storia, e per rispettare […]

  13. […] Dichiarazione di conformità è il passo immediatamente precedente all’applicazione del marchio CE, nella procedura di […]

  14. […] da quanto molti pensano ed alcuni divulgano, la marcatura CE e la Dichiarazione di Conformità che ne fa parte, sono una responsabilità del Produttore o […]

  15. […] prodotto con marcatura CE nasce partendo dall’analisi dei rischi sotto tutti i suoi aspetti: l’installazione, […]

  16. Renato Carraro 8 maggio 2011 at 10:39

    Salve, dato che il 1995 è l’anno di transizione invece della marcatura può far fare una perizia tecnica.
    Cordiali saluti

  17. angelo 6 maggio 2011 at 17:43

    Ho una macchina troncatrice costruita nel 1995 e’ necessario avere la certificazio ce della macchina? causa perdita documenti e non esiste piu’ il costruttore della macchina ,cosa mi consiglia.
    cordiali saluti.

  18. […] molti pensano e divulgano, anche quando si ricorre ad un organismo notificato, ad esempio IMQ, la marcatura CE e la Dichiarazione di Conformità che ne fa parte, sono una responsabilità del Produttore o […]

  19. […] in questo sito di Marcatura CE, ci siamo chiesti se è opportuno dedicare qualche riga all’ISO 9001 e grazie anche […]

  20. […] La risposta è affermativa e si chiama Marcatura CE! […]

  21. […] può quindi a ragione, ritenere che la marcatura CE sia una specie di ISO9001 ristretta, ma con contorni ben definiti da leggi, direttive e norme, ed […]

  22. […] corrette modalità gestionali sono quelle che stanno a premessa della marcatura CE, la cui presenza significa sicurezza per l’utente. This entry was posted in gli ascensori. […]

  23. […] Deve essere sicura, quindi deve essere costruita bene e rispettare gli standard di sicurezza, naturalmente l’utente a Chioggia sarebbe il marinante, deve fidarsi del costruttore, ma un modo per documentare l’impegno verso la sicurezza è la presenza della marcatura CE. […]

  24. […] non si rivolga al consumatore finale e non rappresenti una prova di qualità, nella realtà la marcatura CE viene spesso confusa come contrassegno di controllo della sicurezza del […]

  25. […] questi prodotti devono essere marcati CE, ma cambia a seconda dei casi il tipo di procedure che il costruttore deve seguire, ed in molti […]

  26. […] classi di ricetrasmettitori es: radio, televisione, forze dell’ordine, per tale ragione la marcatura CE di questi prodotti è una delle più complesse, per le quali è sempre richiesto l’intervento […]

  27. […] tecniche stabiliscono sopratutto che, i materiali che arrivano in cantiere, siano provvisti di marcatura CE e salvo qualche dilazione ( travi in legno) questa marcatura sia presente già da subito, visto che […]

  28. […] ricordato in vari articoli, che i soggetti obbligati ad apporre la marcatura CE sono ben identificati da tutte le direttive, a questo proposito riportiamo di seguito un stralcio […]

  29. […] apparecchiature elettriche sono regolamentate, per quanto riguarda la marcatura CE, dalla direttiva denominata “bassa tensione” e questa dicitura a volte trae in inganno […]

  30. […] noi sembra molto semplice applicare in modo massiccio quanto previsto per la marcatura CE dei prodotti, che vengono immessi nel mercato […]

  31. […] LA MARCATURA CE […]

  32. […] marcatura CE delle travi in legno è stata posticipata di 2 anni per le travi lamellari e di 3 anni per quelle […]

  33. […] che molti, anche tra gli addetti ai lavori, non sanno è che la marcatura CE nel caso dei cancelli non è una semplice autocertificazione, cioè i costruttori non possono in […]

  34. […] stato superato dalla decisione di far slittare i termini di entrata in vigore dell’obbligo di marcatura CE ( vedi altro articolo )  , ciò non significa però che le indicazioni presenti non siano […]

  35. […] prodotto, a prescindere dalla presenza o meno dellobbligo di marcatura CE, deve essere sottoposto già in fase di progettazione all’analisi dei […]

  36. […] che la marcatura CE sia un fatto di grande rilevanza per la garanzia di sicurezza e di trasparenza e qindi invitiamo […]

  37. A proposito di cancelli | Marcatura CE 7 febbraio 2011 at 16:25

    […] per applicarla, rispettarla e pretenderla. « Apparecchi a gas, ecco le norme! La marcatura CE, conoscerla per pretenderla, applicarla e rispettarla […]

  38. Renato Carraro 7 maggio 2010 at 09:18

    Grazie per l’attenzione
    Premessa: la marcatura CE è intesa sia come apposizione del marchietto , sia come tutta la procedura che viene prima della suddetta applicazione e questo genera qualche problema di comunicazione.
    La marcatura CE va applicata non solo quando si tratta di macchine, ma per tutti i prodotti soggetti ad una specifica direttiva e le categorie sono tutte quelle indicate nel nostro sito.
    A prescindere dalla presenza del marchietto, tutti i prodotti devono rispettare sia la Direttiva 2001/95/CE sia le norme di prodotto che li riguardano.
    Nel caso delle scale sono oggetto di numerose norme, soprattutto relative alla sicurezza, per poter fornire un parere preciso è necessario conoscere il tipo e l’impiego a cui è destinata, quindi se desidera avere maggiori dettagli dovrebbe farci avere alcune informazioni aggiuntive o prendere direttamente contatto con noi ai recapiti presenti sul sito.
    Cordialia saluti.

Leave A Comment